Microirrigazione: cos’è e quali sono i suoi vantaggi?

La microirrigazione, o irrigazione a goccia, è un sistema utilizzato nel campo irriguo per distribuire l’acqua alle piante in maniera lenta e controllata, bagnando la superficie terrosa nelle vicinanze della pianta o immettendo direttamente acqua nel terreno nei punti dove sono presenti le radici. La peculiarità della microirrigazione a goccia sta nell’erogazione frequente e a bassa pressione di piccole quantità di acqua in tempi lunghi. Per questo motivo, la distribuzione di acqua sul suolo e nel terreno viene ottimizzata e gli sprechi vengono completamente abbattuti, specialmente se viene realizzato un sistema di tubazione resistente ed isolato.

Un sistema irrigazione composto di microirrigatori permette:

  • di localizzare la superficie da irrigare, evitando perdite di acqua che evaporerebbe prima di raggiungere le piante;
  • di non irrorare le foglie, risparmiando una grande quantità di acqua che evaporerebbe senza essere assorbita dal terreno;
  • di ridurre l’effetto del vento sulla distribuzione omogenea dell’acqua;
  • di transitare sul terreno con macchinari pesanti anche durante l’irrigazione;
  • di utilizzare acque reflue evitando il contatto tra l’acqua e la pianta.

Al momento, esistono diverse tipologie di impianto irrigazione a goccia, grazie alle quali è possibile microirrigare non solo coltivazioni arboree, ma anche colture ortive e industriali. Infatti, un impianto di microirrigazione ben progettato e modellato sul tipo di coltivazione irrigata può comportare svariati benefici, tra i quali:

  • riduzione della quantità d’acqua evaporata;
  • riduzione dell’acqua in eccesso drenata in profondità nel terreno;
  • migliore distribuzione dell’acqua;
  • abbattimento degli sprechi;
  • maggiore semplicità nella gestione dell’irrigazione;
  • maggiore compatibilità con impianti meccanizzati;
  • aumento della produttività dei sistemi di fertirrigazione (inserimento di concimi nell’acqua);
  • riduzione dei costi energetici;
  • possibilità di regolare la distribuzione di acqua con le esigenze nutrizionali delle piante.

I tubi e i raccordi per evitare sprechi e ottenere una microirrigazione perfetta

Ad ogni modo, è da tenere conto che un buon impianto di microirrigazione richiede un sistema di raccordi e tubi per irrigazione a goccia affidabili e resistenti, che non subiscano perdite durante il trasporto dell’acqua ai microirrigatori. In questo caso, la soluzione migliore consiste nell’installazione di tubazione in PVC e PE.

Le caratteristiche fisico-meccaniche del PVC e del PE sono l’ideale per un sistema di irrigazione senza sprechi e massimamente efficiente. I tubi realizzati con questi materiali, infatti, hanno uno straordinario rapporto tra densità ed elasticità, che permette loro di resistere, al contempo, alla pressione interna esercitata dal materiale trasportato e alla pressione esterna della terra sovrastante. Inoltre, i tubi in PVC e PE sono progettati per resistere alle forze esercitate da scosse sismiche o da lavori agricoli: grazie alla loro flessibilità, possono resistere a forti impatti, flettersi e riacquistare la loro forma originale. Non solo: possiedono anche un’altissima resistenza all’abrasione e alla corrosione, che possono essere causate da materiali e da sostanze (specialmente gli idrocarburi) presenti nell’acqua. Unendo i vari tubi con dei raccordi preisolati in PVC e PE, infine, è possibile creare un sistema completamente isolato, durevole ed affidabile, evitando qualsiasi rischio di infiltrazione e di corruzione delle acque.

Se volete saperne di più o se siete interessati a ricevere un preventivo, contattate Lareter S.p.A. – da 50 leader nel settore delle tubazioni in PVC!