Tubazioni drenanti, a cosa servono?

Le tubazioni drenanti sono strumenti fondamentali per realizzare dei sistemi idraulici che permettano di sottrarre, a specifici strati di terreno, acqua in eccesso. Tali sistemi, sono necessari specialmente nei casi in cui l’acqua in questione può disturbare o distruggere le opere antropiche che hanno luogo su quei terreni.

Si pensi, ad esempio, alle situazioni che richiedono di consolidare dei terreni argillosi per permettere la costruzione di strade o edifici. In questi casi, è necessaria una preventiva opera di drenaggio artificiale per ridistribuire l’acqua in eccesso verso dei sistemi di raccolta o verso profondità maggiori e per rendere il terreno più stabile e portante. Queste opere vengono anche definite “drenaggi tubolari”, in quanto richiedono la messa in posa di tubi di drenaggio fessurati, di cui andremo ora ad illustrare le specifiche caratteristiche.

Tubi drenaggio: caratteristiche e funzionalità

Un tubo drenante è solitamente realizzato in PVC o PEAD (Polietilene ad alta densità), perché questi:

  • sono materiali dall’ottimo rapporto qualità-prezzo che garantiscono prestazioni ineguali;
  • presentano una superficie liscia che non permette a muffe e batteri di installarsi sulle tubazioni;
  • resistono per anni ai processi di degradazione e corrosione, anche in presenza di agenti chimici;
  • la loro flessibilità garantisce alle tubazioni drenanti un’alta resistenza alla pressione del terreno, ma anche nei casi di spostamenti improvvisi (dovuti, ad esempio, ad un terremoto);
  • possono durare diversi decenni (dai 50 ai 100 anni).

Quando parliamo di tubo drenante fessurato, ci riferiamo ad una tubazione che presenta sulla sua superficie delle micro e macro fessure di grandezza variabile in base alla granulometria del terreno in cui deve essere posato. Grazie a questi fori, l’acqua può entrare all’interno del tubo senza portare con sé residui terrosi. In questo modo, il terreno viene consolidato e privato dell’acqua in eccesso, che quindi defluisce verso un punto di raccolta (in caso di tubazioni sub-orizzontali) o all’interno di un pozzo (in caso di tubazioni verticali).

I tubi drenanti sub-orizzontali possono essere utilizzati per opere di drenaggio stradale, agricolo, ferroviario, aeroportuale, edile e di verde pubblico.

tubi di drenaggio verticali, invece, sono finalizzati alla creazione di pozzi ad uso domestico, agricolo o pubblico.

Tubi drenanti PVC: tipologie

A seconda della specifica opera di drenaggio a cui saranno destinati, alla quantità d’acqua che dovranno trasportare, alla granulometria del terreno, al rischio sismico della zona in questione e ad altre variabili del caso, è necessario utilizzare una specifica tipologia di tubi drenanti.

Nel catalogo Lareter dedicati ai tubi e filtri in PVC-PEAD e in acciaio al carbonio-inox per pozzi e drenaggi si possono trovare svariate tipologie di tubazioni drenanti dal diametro, spessore, filettatura e permeabilità differenti, pensate per le più diverse operazioni di drenaggio. Tra queste, si segnalano:

  • Tubi in PVC filettati secondo DIN 4952
  • Tubi in PVC con filtro filettati e fessurati secondo DIN 4952
  • Tubi in PVC con bicchiere ad incollaggio
  • Tubi in PE ad alta densità filettati M/F
  • Tubi in PE ad alta densità filettati e fessurati
  • Tubi in PVC o PEAD microfessurati secondo DIN 4952
  • Tubi in PVC o PEAD fessurati
  • Tubi in PVC microfessurati per drenaggi

Per ricevere maggiori informazioni sulle tubazioni drenanti disponibili o per richiedere un preventivo, non esitate a contattare Lareter S.p.a.